Manutenzione condizionatori: pulizia dei filtri, pulizia motore, controlli generali

Con l’arrivo dell’estate i climatizzatori vengono nuovamente riutilizzati, purtroppo come qualsiasi elettrodomestico non basta rimetterli in funzione ma necessitano di un’accurata manutenzione. La manutenzione del condizionatore è un operazione fondamentale perché ha lo scopo di migliorare l’efficienza energetica e quindi per non far in modo di riempire gli ambienti domestici di aria impura.

Generalmente la pulizia viene effettuata a fine stagione, tra settembre ed ottobre, per evitare che avvenga un incrostazione nel periodo invernale. In ogni modo durante l’estate è bene svolgere le determinate operazioni:

  • pulizia dei filtri;
  • pulizia esterna ed interna;
  • verificare eventuali perdite di gas

Pulire le singole unità

pulizia condizionatori e manutenzionePer chi non ha il tempo necessario per pulire al meglio basterà che si rivolgerà ad una ditta di installazione di condizionatori, spenderà all’incirca 40 euro ma ne rimarrà soddisfatto. Se invece a pulire l’apparecchio siamo noi per prima cosa ci dobbiamo assicurare che sia spento per poi poterlo smontare. Per poter eliminare tutta la polvere accumulata basterà utilizzare un pennello che provvederà all’intera eliminazione della polvere accumulata sulle pale, successivamente lo laveremo con un panno bagnato.

Se invece ci sarà qualche ostacolo come ad esempio delle foglie verranno tolte semplicemente con l’utilizzo di un’aspirapolvere, in questo modo non ci saranno più rumori fastidiosi. Se invece il motore si trova in un posto difficilmente raggiungibile, le soluzioni sono due o quella di usare un compressore o quella di chiamare un esperto del settore.

Per questo tipo di intervento di pulizia il costo sarà all’incirca sui 100 euro. In genere questo tipo di pulizia viene eseguita per gli impianti multisplit, solo un esperto potrà essere in grado di pulirlo in modo con i prodotti e gli strumenti adatti.

Come pulire i filtri dei condizionatori

pulizia filtri condizionatoreLa pulizia dei filtri dovrà essere più costante, in genere viene effettuata una volta al mese, se il condizionatore viene utilizzato tutti i giorni. Può essere effettuata anche senza l’aiuto di nessuno, basta solamente eseguire tutte le azioni elencate nel libretto di istruzioni.

Di solito i filtri sono montati ad incastro e sarà facile rimuoverli, consultare le istruzioni ci renderà più semplice capire come  smontarlo, non tutti i condizionatori sono uguali, una volta smontato il filtro potrà essere lavato con il sapone e risciacquato.

Non utilizziamo prodotti chimici, è sconsigliato, in genere per i filtri vengono utilizzati alcuni spray che potrebbero causare fastidi e nei casi più gravi  allergie o problemi respiratori durante il funzionamento seguente del condizionatore, evitiamoli.

No all’utilizzo degli spray per il condizionatore

I prodotti che in genere vengono consigliati per la pulizia dei condizionatori si dividono in due tipologie:

  • Igienizzanti: non hanno tante informazioni sull’etichetta ma in genere sono formulati da alcol, solventi e profumi;
  • Disinfettanti: etichettati con la seguente citazione “presidio medico chirurgico”, perché contengono un disinfettante.

In genere vengono utilizzati a scopo sia industriale che professionale, ma si trovano facilmente anche in commercio ed alcuni sono utilizzati per i climatizzatori.

Secondo alcune ricerche viene sconsigliato l’utilizzo di questi prodotti per le disinfezione e pulizia degli apparecchi domestici in particolar modo per il condizionatore perché in questa tipologia di elettrodomestici non prolifera nessuna tipologia di microrganismi dannosi per la salute SE si esegue una normale e periodica manutenzione.

L’azione dello spray in questa situazione è nulla perché la rimozione dei pollini e gli acari che si depositano può essere eseguita con una normale pulizia con acqua e sapone. Infine non c’è nemmeno il rischio che si formi la legionella perché non c’è nessun ristagno dell’acqua, il pericolo è solo per i grandi impianti.

Controlliamo eventuali perdite di gas

perdita gas condizionatoreUna delle ultime operazioni necessarie da effettuare è quella del controllo perdite di gas. Oltre ad essere un problema frequente, è pericoloso per chi lo adopera causa anche un aumento nel consumo dell’energia.
Per questa tipologia di controllo deve essere effettuato sempre da una ditta specializzata che sia in possesso dei gas refrigerati o Fgas, per questo tipo di operazione il costo è all’incirca di 100 euro.

Ma in alcuni casi ci sono anche aziende che provvedono ad una pulizia generale del condizionatore ad un costo inferiore di 100 euro con riparazione delle perdite. In genere quando l’apparecchio non emana più l’aria in un’ambiente come una volta avrà bisogno di una ricarica di gas.

In commercio esistono dei kit che permettono di ricaricare il gas in modo del tutto autonomo ma per questo tipo di operazione bisogna avere una certa dimestichezza nell’uso del gas, per non rischiare ulteriori danni. Non tutti i modelli sono uguali tra di loro ed ognuno ha una diversa tipologia di gas, per questo in determinati casi è sempre meglio rivolgersi ad un esperto.

Un altro strumento che dovrà essere controllato è il condensatore per verificare gli scambi termici avvengano nel modo migliore e che il tubo non sia istruito per il passaggio dell’aria.

Cerca fughe elettronico

Un attrezzo molto utile è il cerca fughe elettronico, indispensabile per individuare in modo pratico e veloce tutte le perdite di gas nella zona del condizionatore, consigliato sia per chi ha poca esperienza sia per chi lavora nel campo della climatizzazione.

Cercafughe Elettronico per tutti i Gas Refrigeranti mod.Seeker in Valigetta-Idrotop
  • Cercafughe Seeker in Valigetta, Modello: SEEKER Rivelatore di perdite, Cercafughe elettronico per gas refrigeranti, Rivela tutti i gas: R134A, R12, R22,R404A, R408A, R407C, R409A, R410A

Accessori utili per le manutenzioni dei condizionatori

Smart tester per impianti gas R410 R410a in metallo
  • Manometro a settori colorati - struttura metallica
RILEVATORE FUGHE GAS REFRIGERANTE FLUORESCENTE CONDIZIONATORI BEST BUBBLES FLOU
  • RILEVATORE FUGHE GAS REFRIGERANTE FLUORESCENTE CONDIZIONATORI BEST BUBBLES FLOU

Controllo dei condensatori

Il controllo condensatori è necessario per la manutenzione del condizionatore perché svolgono la funzione importante di condensare il gas compresso portandolo allo stato liquido. In genere vanno controllato in modo costante per far in modo che avvengano in maniera adeguata, altrimenti l’apparecchio non funzionerà come dovrebbe.

Perché è importante la pulizia dei condizionatori?

Secondo alcuni studi è stato dimostrato che la pulizia non adeguata dei condizionatori può essere concausa di alcuni problemi e e disturbi fastidiosi come gola irritata o eccessivamente secca, tosse, etc.  Per questo motivo, oltre ad impostare una temperatura non eccessivamente elevata tra quella interna ed esterna è importante pulire periodicamente in modo adeguato i condizionatori in tutte le loro parti.

Comments (No)

Leave a Reply